“Aurora” di Alessandro Sciarroni: un invito alla percezione

Alessandro Sciarroni, vincitore del Leone d’Oro alla carriera per la Danza 2019, descrive il suo rivoluzionario spettacolo “Aurora” (2015) come “una partita di goalball che diventa teatro, uno spettacolo sulla percezione”. Da questa breve frase è possibile individuare i temi centrali di questa performance, definita dal critico teatrale Lo Gatto “una pratica performativa e coreografica” che allude al continuo dialogo fra recitazione e danza, protagonisti … Continua a leggere “Aurora” di Alessandro Sciarroni: un invito alla percezione

Oltre il pas de deux: una possibile fenomenologia dell’Amore nella Bella addormentata di Čajkovskij

Il fascino de La bella addormentata di Čajkovskij (1840-1893) è quello di riuscire a catturare ogni spettatore nel magico mondo della principessa Aurora, affollato da fate e da avventure fantastiche sullo sfondo di una sontuosa scenografia. Tuttavia, le celeberrime linee melodiche del compositore russo e le coreografie sapientemente ideate dal genio di Petipa (1818-1910) paiono suggerire chiavi di lettura che l’interpretazione disneyana del 1959, arcinota al pubblico di ogni … Continua a leggere Oltre il pas de deux: una possibile fenomenologia dell’Amore nella Bella addormentata di Čajkovskij

Alla scoperta di Giovanni Poli, veneziano di genio nel teatro del Novecento

tempo di lettura: 6 minuti Nei giorni scorsi Venezia si è tinta dei colori scenici di Giovanni Poli e i vivaci gesti della sua commedia hanno attraversato il Canale della Giudecca tra San Giorgio e Santa Marta, con momenti di studio, momenti di spettacolo e momenti di risa. Tra 25 e 26 ottobre, infatti, l’Istituto di Teatro e Melodramma della Fondazione Giorgio Cini e il … Continua a leggere Alla scoperta di Giovanni Poli, veneziano di genio nel teatro del Novecento

Aú…úúy!…Cuác? Cuác! Hipa! Upa! …ad Honorem Hombre 1972/2016: L’incomprensione come chiave di lettura

L’America Latina appare ancora oggi allo sguardo europeo come una terra avvolta da un no se que di impenetrabile ed esotico. Un mondo di vulcani, cascate, deserti infiniti e ghiacciai perenni, avvolto dal mistero di un passato inconoscibile a causa dell’imposizione culturale del modello occidentale. Nel cuore tropicale di questo continente, quella stringa di terra sottile che allaccia il Nord e il Sud America, si trova il … Continua a leggere Aú…úúy!…Cuác? Cuác! Hipa! Upa! …ad Honorem Hombre 1972/2016: L’incomprensione come chiave di lettura

Il Balletto Reale delle Fiandre alla Fenice: l’incredibile capacità espressiva della danza

Il Balletto Reale delle Fiandre (conosciuto internazionalmente come Royal Ballet of Flanders, in fiammingo Koninklijk Ballet Vlaanderen) è la compagnia di ballo classico del Belgio, basata ad Anversa. La compagnia si è guadagnata il successo internazionale grazie alle splendide coreografie, alla cura dei dettagli e all’eccellenza dei ballerini. Venerdì 15 Dicembre ho colto l’opportunità di assistere a una loro esibizione al Teatro La Fenice di … Continua a leggere Il Balletto Reale delle Fiandre alla Fenice: l’incredibile capacità espressiva della danza

Numero Primo: fiducia, speranza e tecnologia secondo Marco Paolini

“Perché voi umani sperate sempre nella tecnologia, ma vi fidate solo della natura?” È la domanda più che legittima che l’intelligenza artificiale Arca Rerum rivolge al protagonista, e con lui a tutto il pubblico, in una delle ultime battute de “Le Avventure di Numero Primo”, il nuovo monologo di Marco Paolini andato in scena al Teatro Goldoni di Venezia dal 26 al 29 ottobre. Definito … Continua a leggere Numero Primo: fiducia, speranza e tecnologia secondo Marco Paolini