Omaggio a P. O. Enquist

tempo di lettura: 2 minuti Il 25 aprile scorso ci lasciava il romanziere e drammaturgo svedese Per Olov Enquist, all’età di 85 anni. “Narratore sopraffino, innovatore nella forma e nel linguaggio, voce sempre fuori dal coro, è stato giustamente definito la coscienza critica della società scandinava”: così lo saluta Iperborea, la casa editrice di Milano, che per più di trent’anni ha fatto tradurre e pubblicare le … Continua a leggere Omaggio a P. O. Enquist

Bergamo e la Resistenza: breve viaggio sui luoghi partigiani

tempo di lettura: 6 minuti Oggi è il 25 aprile, la festa della Liberazione. Io avrei voluto essere in piazza, a manifestare per ribadire l’importanza dell’antifascismo in una maniera che fosse innanzitutto comunitaria. Invece sono seduta alla scrivania, a fissare per l’ennesima giornata lo schermo del mio pc, che è un po’ antifascista pure lui. Tuttavia, vorrei che questo 25 aprile così strano non ci … Continua a leggere Bergamo e la Resistenza: breve viaggio sui luoghi partigiani

Gli Oscar di Linea20: Jojo Rabbit

tempo di lettura: 9 minuti Sorpresa agli Oscar 2020 con sei nomination, Jojo Rabbit sbaraglia la concorrenza e si aggiudica la statuetta per la miglior sceneggiatura non originale, di cui era già stato insignito ai BAFTA: outsider tra giganti – per budget e star coinvolte – quali Little Women, Joker, The Irishman, The Two Popes. Il film riporta tra i candidati uno dei Grandi Temi, … Continua a leggere Gli Oscar di Linea20: Jojo Rabbit

La veglia notturna di un giovane iracheno

Tempo di lettura: 6 minuti C’è un dormitorio universitario che si trova in una zona periferica a otto chilometri dal centro di Yerevan, ed è la mia casa. Condivido la camera con W. M., studente di farmacia venticinquenne: il primo cittadino della Repubblica d’Iraq, fieramente curdo, che abbia incontrato nella mia vita. Io, per non essere da meno, sono il primo italiano, il primo cittadino … Continua a leggere La veglia notturna di un giovane iracheno

Perchè la vittoria di Parasite come Miglior Film agli Oscar è così importante?

tempo di lettura: 6 minuti Il primo film non in lingua inglese a vincere la statuetta come Miglior Film è sudcoreano. Parasite è un film sudcoreano, recitato in coreano da attori coreani. Ancora prima di vederlo, ho sperato con tutto il cuore che sbancasse gli Oscar, in particolare nella categoria di Miglior Film, che si può considerare la più prestigiosa. Quando mi sono svegliata la … Continua a leggere Perchè la vittoria di Parasite come Miglior Film agli Oscar è così importante?

Il “Commesso viaggiatore” di Miller ai giorni nostri: Il sogno è morto, l’illusione rimane

tempo di lettura: 6 minuti La “Morte di un commesso viaggiatore” di Arthur Miller è uno di quei capolavori del teatro contemporaneo che vengono riproposti con cadenza regolare nei palcoscenici più prestigiosi del mondo. È tuttavia raro che un regista decida di re-interpretare l’opera, come avviene ormai sempre più spesso a testi del passato, cambiandone l’ambientazione, i costumi o addirittura le sfumature dei dialoghi. Infatti, … Continua a leggere Il “Commesso viaggiatore” di Miller ai giorni nostri: Il sogno è morto, l’illusione rimane