The underlying symbolism in Stephen King’s “The Green Mile”

tempo di lettura: 8 minuti Guys, let’s talk. You are probably here for a book review, but I am afraid none is forthcoming. It is an evening of raised visors, so I am admitting fair and square – you have to read the book first. Unless you do, the insightful and altogether wonderful explanation of the symbols provided to you below will make no sense. … Continua a leggere The underlying symbolism in Stephen King’s “The Green Mile”

3. “… QUAE TUM FLOREBAT”

tempo di lettura: 4 minuti Sibari fu (a detta delle fonti) una città densamente popolata, un centro di grande importanza economica e militare della Magna Grecia. Secondo la tradizione, alla ricchezza dei Sibariti corrispondevano cupidigia, depravazione e vizi. Nel 510 a.C., alla fine di una guerra che la vide contrapposta a Crotone, Sibari venne sconfitta e distrutta (una vera e propria damnatio memoriae). Il corso del fiume Coscile, … Continua a leggere 3. “… QUAE TUM FLOREBAT”

“La morte della Pizia”, Friedrich Dürrenmatt

tempo di lettura: 2 minuti Cosa succederebbe se nemmeno la stessa Pizia di Delfi credesse ai propri oracoli? E se il proverbiale indovino Tiresia, niente affatto cieco, se li inventasse dietro compenso? Certo crollerebbe tutta l’impalcatura del mito classico. Ed infatti è proprio quanto accade nel breve ma densissimo La morte della Pizia di Friedrich Dürrenmatt, che segue la sacerdotessa Pannychis XI nel suo ultimo … Continua a leggere “La morte della Pizia”, Friedrich Dürrenmatt

29.2 Do you hear the people sing?

tempo di lettura: 6 minuti La voce umana è indubbiamente uno strumento potente, ma diventa ancor più potente quando si somma ad altre voci. I cori e la loro potenza non sono certo da sottovalutare: pensate ai brividi che corrono giù per la schiena durante il Dies Irae del Requiem di Verdi o l’O Fortuna dei Carmina Burana, o ancora durante il commovente Inno alla … Continua a leggere 29.2 Do you hear the people sing?

Ecco come le penne a sfera hanno ucciso il corsivo

tempo di lettura: 10 minuti Inchiostro più denso, meno sbavature e più strappi alle mani Di recente [2014, n.d.t.], la Bic ha lanciato una campagna per “salvare la scrittura a mano”. Chiamata Fight for Your Write, la campagna include l’impegno solenne a “incoraggiare l’atto di scrivere a mano” a casa e all’interno della comunità di chi si prenda questa responsabilità. Viene inoltre enfatizzato il bisogno … Continua a leggere Ecco come le penne a sfera hanno ucciso il corsivo