Il dodicesimo viaggio: “John Ruskin – Le Pietre di Venezia” a Palazzo Ducale

«Ma allora lei fa come Brodskij», commenta la professoressa Anna Ottani Cavina quando, interpellato, mi qualifico come studente di lingua e letteratura russa. Il paragone è quantomeno audace, per non dire irrispettoso nei confronti del grande poeta russo, ed è forse solo l’amore per Venezia ad accomunare me e l’autore di Fondamenta degli Incurabili – testo la cui lettura, io credo, dovrebbe essere obbligatoria per … Continua a leggere Il dodicesimo viaggio: “John Ruskin – Le Pietre di Venezia” a Palazzo Ducale

La cultura a contatto con i giovani: IoDeposito e B#Side War

L’associazione IoDeposito è una delle più belle realtà locali presenti nel Nord-Est Italia, di cui purtroppo si conosce molto poco. Fondata da un gruppo di amici nel 2009 con lo scopo di avvicinare i giovani alla cultura, all’arte contemporanea e al territorio, questa associazione si è costituita praticamente da zero grazie al talento, alla passione e alla capacità gestionale dei suoi fondatori. Grazie a loro, col … Continua a leggere La cultura a contatto con i giovani: IoDeposito e B#Side War

Basquiat e un’opera da 110 milioni

Da giovedì, un quadro dell’artista di origini haitiane Jean-Michel Basquiat è diventato l’opera americana più costosa di sempre – scalzando il Silver Car Crash (Double Disaster) di Andy Warhol – grazie alla stratosferica offerta da 110.4 milioni di dollari del magnate giapponese Yusaku Maezawa durante un’asta di Sotheby’s in cui la maggior parte delle opere è stata venduta tra 1 e 8 milioni. Il neoproprietario, … Continua a leggere Basquiat e un’opera da 110 milioni

Il migliore amico di Dante

“Correva l’anno tal dei tali, e l’orologio della torre suonava le dieci battendo venti rintocchi perché era balbuziente…” È il 7 ottobre 1949, siamo in Italia, e queste parole accompagnano uno dei testi più controversi e meno conosciuti del nostro Novecento. Stiamo parlando di un’opera dichiaratamente popolare, difficile da collocare con sicurezza nelle tassonomie della letteratura. E stiamo parlando di un autore fragile e sofferente, … Continua a leggere Il migliore amico di Dante

La prima cineseria

Il termine “cineseria”, dal francese “chinoiserie”, indica chincaglieria, cianfrusaglia, prodotto di bassa qualità provenienti dal mercato cinese. Sebbene l’invasione dei prodotti “Made in PRC” sugli scaffali occidentali sia relativamente recente, esiste un caso – tracciati i dovuti paralleli – che affonda le proprie radici nel XVII secolo. La ceramica Kraak fu un tipo di porcellana bianca e blu prodotta per l’esportazione durante i regni degli … Continua a leggere La prima cineseria

Picasso a Verona!

Sono ben novantuno le opere esposte nella mostra Pablo Picasso. Figure (1906-1973), la maggior parte delle quali concesse in prestito dal Musée National Picasso di Parigi. Ma perché proprio novantuno? Novantuno come gli anni di vita di Pablo Picasso: nasce, infatti, a Malaga nel 1881 e muore in Provenza nel 1973 per una malattia ai polmoni. Il percorso espositivo, accompagnato dall’audioguida e organizzato in ordine … Continua a leggere Picasso a Verona!