Pane, amore e… boulangerie

tempo di lettura: 3 minuti Era il 1837, durante il regno di Luigi Filippo, quando l’imprenditore e inventore austriaco August Zang aprì nel cuore di Parigi, al 92 di Rue de Richelieu, la Boulangerie Viennoise, prima tra le tante boulangeries che di lì a poco avrebbero inondato con i loro profumi le strade di Parigi e dell’intera Francia. Secondo la tradizione, la famiglia reale francese … Continua a leggere Pane, amore e… boulangerie

Il Carnevale di San Marcos Atitlán: cari veneziani, la tradizione non si è interrotta

Tempo di lettura: 3 minuti Le ho promesso che avrei trovato il modo di fare arrivare la notizia in laguna. Quando Susanna ha letto sul The Guardian che quest’anno il Carnevale di Venezia non si sarebbe festeggiato a causa della pandemia, si è rattristata molto. Artigiana tedesca e mercante di professione, ha viaggiato per tutto il mondo e vissuto un capitolo indimenticabile della sua vita … Continua a leggere Il Carnevale di San Marcos Atitlán: cari veneziani, la tradizione non si è interrotta

Vivere la vita una tazzina di caffè alla volta – II parte

tempo di lettura: 4 minuti Chi abita i caffè? A metà tra mito e leggenda, nella memoria collettiva i caffè sono stati centro di ritrovo per politici e polo d’attrazione per intellettuali, ma anche luogo di aggregazione prediletto per la classe lavoratrice, sulla strada tra casa e lavoro (o viceversa). Ma possiamo considerarli un luogo pubblico nell’universo asburgico?  Seguendo il sociologo tedesco Jürgen Habermas, la … Continua a leggere Vivere la vita una tazzina di caffè alla volta – II parte

Vivere la vita una tazzina di caffè alla volta

tempo di lettura: 4 minuti Vienna e Trieste: prima e terza capitale nell’Impero Asburgico, separate da confini, tradizioni e lingua oggi. Nelle loro coffeehouse, “caffè” in italiano, “Kaffeehaus” in tedesco, ha vissuto e rivive oggi questa storia, di origini antiche e leggera eleganza condivise, ma aspirazioni politiche e ideologie sociali diverse. Ruolo sociale e funzione politica si intrecciano in questo “terzo luogo”, che si frappone … Continua a leggere Vivere la vita una tazzina di caffè alla volta

Il Giappone oltre le metropoli e gli stereotipi – V

Il Monte Kōya tempo di lettura: 5 minuti A novembre, finalmente l’estate umida e il rischio tifoni erano finiti davvero, lasciando spazio all’autunno.  L’autunno giapponese è meraviglioso. Lascia senza fiato, più della primavera e dei ciliegi in fiore. Quando, a metà novembre, sono arrivata sul Monte Kōya, i colori erano così brillanti che pensavo di trovarmi dentro un dipinto. In molti mi avevano consigliato questa … Continua a leggere Il Giappone oltre le metropoli e gli stereotipi – V

Il Giappone oltre le metropoli e gli stereotipi – IV

Nagano tempo di lettura: 5 minuti Quando a settembre ho iniziato il mio tirocinio, non pensavo che il caldo umido dell’estate sarebbe durato ancora per molto. Purtroppo mi sbagliavo, ma siccome volevo a tutti i costi evitare i treni stipati delle ore di punta, stringevo i denti e, cercando di ignorare il caldo, al mattino e alla sera percorrevo a piedi i due chilometri tra … Continua a leggere Il Giappone oltre le metropoli e gli stereotipi – IV