Che sapore ha l’intelligenza?

SÀPERE AUDE. “Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza!” Grazie Kant, per aver permesso a intere generazioni di studenti di uscirsene con questa battuta per riempire vuoti imbarazzati a esami e interrogazioni, sbagliando puntualmente l’accento. Malaugurata la circostanza per la quale le quattro coniugazioni latine sono diventate tre in italiano, e qualche accento si è sballato. Il verbo italiano ‘sapére’, del resto, deriva proprio … Continua a leggere Che sapore ha l’intelligenza?

Gli Oscar di Linea 20: Lady Bird

  Riprendiamo la nostra carrellata con un film tutto al femminile, che continua a collezionare recensioni positive: Lady Bird, uscito appena questa settimana nelle sale e candidato al premio Oscar Miglior Film, con la regia e la sceneggiatura di Greta Gerwig e Saoirse Ronan come attrice protagonista, affiancata da Laurie Metcalf. Le tre donne sono tutte candidate a premi Oscar: Migior Attrice Protagonista, Miglior Attrice … Continua a leggere Gli Oscar di Linea 20: Lady Bird

Damien Hirst a Venezia: la mostra del dubbio

E all’inizio una parte di me vuole crederci. Disperatamente. È possibile che davvero mi sia persa una notizia del genere? Nel 2008 hanno trovato un relitto a largo della costa Sudorientale dell’Africa, i cui ritrovamenti sono esibiti in questa mostra? Certo che no. Il liberto romano che avrebbe dovuto possedere la nave non è mai esistito e il relitto, pensate un po’ come si chiama? … Continua a leggere Damien Hirst a Venezia: la mostra del dubbio

Il contadino che c’è in te

L’agricoltura estensiva è una cosa obsoleta dicevano. Il settore primario è in decrescita. I pascoli ormai si vedono solo nei documentari e nei cartoni di Heidi. E invece agricoltura e pastorizia non solo sono le nostre origini, ma sono meno lontane dal nostro quotidiano di quanto si potrebbe immaginare tutt’ora. Dite che deliro? Non penso proprio. Lo sapevate che delirare viene dal latino de lira, … Continua a leggere Il contadino che c’è in te

I bianchi degli antichi

Va bene, “bianco” viene da blancus, “candido” viene da candidus, “niveo” (obsoleto, scusate, ma qua serve) da niveus. Tante grazie. Ma, mentre la differenza da noi avvertita riguarda più che altro una percezione di maggiore o minore obsolescenza dei termini,  i tre tipi di bianco degli antichi avevano contesti d’uso specifici e non si poteva sbagliare. “Bianco”, la parola più frequente per questo colore, non è … Continua a leggere I bianchi degli antichi