Una città sotto assedio

tempo di lettura: 5 minuti 21 maggio 1571, Famagosta (Cipro) Venite, seguitemi verso le scale e iniziate a osservare la città in cui ci troviamo. Probabilmente non la conoscete: l’ultima volta che siamo stati a Cipro siamo scesi sul lato opposto dell’isola, nella città di Baffo. Questa invece è Famagosta, una città altrettanto ricca e fiorente; o che almeno lo era, fino a pochi mesi … Continua a leggere Una città sotto assedio

A Lepanto in pantofole – Parte 3

Epilogo Golfo di Corinto, 7 ottobre 1571 Il mare intorno a noi è rosso. Sì, sarà banale da dire, però guardate oltre la murata della nave: decine di cadaveri stanno galleggiando sull’acqua, a tre ore dall’inizio del combattimento. Ma lo scontro non è ancora finito, e l’aria continua a puzzare di polvere da sparo e a risuonare del rombo dei cannoni. Noi siamo fortunati: finora … Continua a leggere A Lepanto in pantofole – Parte 3

A Lepanto in pantofole – Parte 2

Golfo di Corinto, 7 ottobre 1571 Il vento continua a colpirci il volto, mentre gonfia le vele delle galee ottomane che si stanno avvicinando a noi. La loro formazione è simile alla mezzaluna che campeggia sulle loro bandiere; di fronte a loro, invece, le navi cristiane sono poste quasi come una croce, con le tre schiere a formarne un braccio e la riserva alle spalle … Continua a leggere A Lepanto in pantofole – Parte 2

A Lepanto in pantofole – Parte 1

Golfo di Corinto, 7 ottobre 1571 Tenete, indossate elmo e corazza, presto! Ora mettetevi lì, sulla poppa della nave, state bassi e reggetevi forte, perché si ballerà un po’ tra poco. Occhio alle schegge e alle frecce, se vi serve usate la rotella per coprirvi meglio. Cosa avete detto? Sì, la rotella è lo scudo, che discorsi! Bene, come avrete intuito guardandovi intorno, tra poco … Continua a leggere A Lepanto in pantofole – Parte 1

3. “… QUAE TUM FLOREBAT”

tempo di lettura: 4 minuti Sibari fu (a detta delle fonti) una città densamente popolata, un centro di grande importanza economica e militare della Magna Grecia. Secondo la tradizione, alla ricchezza dei Sibariti corrispondevano cupidigia, depravazione e vizi. Nel 510 a.C., alla fine di una guerra che la vide contrapposta a Crotone, Sibari venne sconfitta e distrutta (una vera e propria damnatio memoriae). Il corso del fiume Coscile, … Continua a leggere 3. “… QUAE TUM FLOREBAT”