pila-di-libri

Caro studente, non ho materialmente il tempo per valutare il tuo saggio in modo appropriato

Caro studente, ho appena letto il tuo saggio e ti devo chiedere scusa, ma non ho assolutamente idea di cosa ci sia scritto. Quando – tra qualche settimana – lo avrai tra le mani, so che andrai subito a buttare l’occhio sul voto che ho scritto in cima alla prima pagina. Misurerai te stesso, il tuo lavoro – forse addirittura il tuo valore – basandoti … Continua a leggere Caro studente, non ho materialmente il tempo per valutare il tuo saggio in modo appropriato

Beirut for dummies from one of themselves – Lesson #3

Lezione #3: Non ingrassare. Gli habitué del trasloco all’estero conoscono lo sforzo di uscirsene con qualcosa di fantasioso, brioso e intelligente alla domanda “allora, cos’è che ti piace di vivere qua?”. Ora più che mai, sembrare una brillante laureata in cerca della sua strada, indipendente e incurante degli ostacoli che la vita le pone davanti – quali? L’accento dei tassisti? L’assenza di brioches alla crema … Continua a leggere Beirut for dummies from one of themselves – Lesson #3

Beirut for dummies from one of themselves – Lesson #2

Lezione #2: Prima di andare a salvare il mondo ricordati di fare colazione. Questa storia comincia un anno fa. Ero in Tunisia e, tornando a casa da scuola, mi sono ritrovata tra le mani una gattina brutta e puzzolente. Sentendola in linea con il mio spirito dell’epoca – provate a vivere di panini alla cipolla con 39 gradi all’ombra e sappiatemi dire – nel giro … Continua a leggere Beirut for dummies from one of themselves – Lesson #2

Beirut for dummies from one of themselves – Lesson #0

tempo di lettura: 2 minuti LEZIONE #0: Comprati una mappa “Non ho neanche guardato l’hostess con il salvagente” è il mio primo pensiero. “Fa’ che in acqua non ci siano le meduse” il secondo.  Peggio di un incidente aereo in mare, c’è solo un incidente aereo in acque infestate da meduse. Ore 20 circa, sono su un aereo partito tre ore prima da Roma, direzione … Continua a leggere Beirut for dummies from one of themselves – Lesson #0

Se quel turco di Shiraz…

Mashhad, dormitorio dell’Università Ferdowsi. Dopo un’intensa giornata di lezioni io e altre due ragazze ci ritroviamo alle otto e mezza di sera a stomaco vuoto. E la cucina è impraticabile e poco attrezzata. E abbiamo finito le scorte di cibo. E manca mezz’ora al coprifuoco imposto alle ragazze, e per giunta è pure venerdì ed è tutto chiuso. Ci rassegniamo quindi a cenare con un … Continua a leggere Se quel turco di Shiraz…

BERLINO – effervescenti libertà

Brutta Esteticamente. Ricordi La bella Italia? Non posso Obiettare. Berlino non è bella, c’è poco da fare. So bene che un tocco di trash e underground appositamente trasandato può piacere, ma non per questo si dica che Berlino è Bella. Di fatto Berlino nel complesso è decisamente bruttina, e solo qua e là c’è qualcosa da guardare, ma bisogna proprio cercarlo. Se è il piacere … Continua a leggere BERLINO – effervescenti libertà