Mattino e

Mattina e cerco
su dizionari spiccioli
le parole che rubi
allo specchio.
Piove e ti conosco
parlo come ti muovi
su vertigini sparse.
L’ultimo spicchio di sole
s’impresse
ore fa sull’iride del mondo
e non distinsi te dal resto
della trama.
Luce bianca e non ne parli:
un silenzio screpolato e
cosciente
di neve, di mani
ferma il singhiozzo
del tempo.
Eccoti.

di Carla Cafasso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.