“Se io, Fernando Pessoa.” Un venerdì qualsiasi, a Venezia, Giudecca

Venezia è sempre una felice casualità,

e se non è la bellezza di un suo tramonto

o  la melodia delle sue campane,

è un angolo della Giudecca che svela al passante una poesia di Pessoa,

che sembra augurargli, anche in un venerdì qualunque,

un viaggio felice perché vissuto nella gioia dell’attimo,

perché senza scopo e senza direzione,

in cui esiste solo la possibilità di “essere altro costantemente”,

e di ricordare le parole di Vitangelo Moscarda :

“muoio ogni attimo, io, e rinasco nuovo e senza ricordi: vivo e intero, non più in me, ma in ogni cosa fuori”.

ALESSIA MASELLI

Un pensiero su ““Se io, Fernando Pessoa.” Un venerdì qualsiasi, a Venezia, Giudecca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.