Cara mia adorata Venezia

Cara mia adorata Venezia, È l’una del mattino qui, ma tutti lì da te stanno festeggiando una festa importantissima, la Madonna della Salute. Vedo le loro foto, vedo le loro immancabili frittelle, vedo l’incredibile giornata che c’è lì da te, il sole splende, quasi come in una di quelle giornate primaverili che ti scaldano il cuore.  Cara mia adorata Venezia, Mi manchi.   I miei … Continua a leggere Cara mia adorata Venezia

Fenomenologia del turista

La nostra città funziona al contrario, e ora ne ho le prove. L’anno scorso quasi 11 milioni di turisti hanno calpestato le pietre di Venezia. Undici milioni. L’equivalente del Belgio concentrato in un punto. Ho controllato tre volte gli zeri, perché faticavo a crederci. Al contrario, i residenti a Venezia sono circa 60mila. Se proprio vogliamo essere magnanimi, possiamo aggiungere il flusso dei pendolari, che, … Continua a leggere Fenomenologia del turista

Ode al turismo #2

Cronistoria fedele di un altro giorno a Venezia In fin dei conti, Venezia è una città autunnale. Mi è bastata la prima foschia di ottobre per capirlo. Questa considerazione emerge tra i miei pensieri mentre imbocco una calle sconosciuta. Le pietre trasudano acqua e sembra che la città intera goccioli. Guadagno l’imbarcadero; sono incredibilmente solo. Privilegio piuttosto raro, da queste parti. Sembra che la mania … Continua a leggere Ode al turismo #2