La scomparsa

La copertina era di quelle morbide, monocromatiche, con il titolo in rilievo. Tenere in mano quel libro equivaleva a sentirne coi polpastrelli l’animo profondo. Non era una lettura facile, lo ammetto; ci si muoveva a fatica tra quelle frasi increspate, costantemente sorpresi dalla punteggiatura tortuosa. S’intitolava La disparition. Lo scrisse un francese, Perec. Cognome facile da pronunciare, testo difficile da leggere. Come sono finito qui? … Continua a leggere La scomparsa

Majorana, nessuno, centomila

Tutto iniziò con il Duce. Lesse il fascicolo tutto d’un fiato, e afferrò la penna senza perdere neppure un secondo. Sulla prima pagina, quella che recava la fotografia e la data della scomparsa, scrisse poche parole, decise e vigorose. Voglio che si trovi. Benito Mussolini era pronto a dar fondo a tutte le risorse del Ministero degli Interni pur di ritrovarlo. Appose la sua firma … Continua a leggere Majorana, nessuno, centomila