Oroscopo: conflitti astrali e semi-astrali

ALLINEAMENTI

Tempo di lettura: 4 minuti

Economia e management

La frustrazione che provate non dipende da voi. Vi sentite soffocati dal sistema che prova a controllare le vostre azioni ed emozioni. L’esempio lampante di ciò è la burocrazia la cui piattezza di empatia e mancanza di flessibilità vi svilisce. Anche a voi che siete così logici e pratici sembra di non riuscire a stare dietro ai mille moduli da compilare: domanda Erasmus, processo di attivazione tirocinio, domande per la magistrale. Non importa cosa sia, ma l’idea di imbarcarvi in una traversata di firme e approvazioni vi risucchia le energie, pensate a tutti i modi che potrebbero essere – e non sono- che renderebbero il processo molto più facile e meno irritante. Accettate di non poter controllare tutto, e minimizzare le perdite di salute mentale è l’unica cosa che potete fare in questo momento. Quale potrebbe essere la vostra canzone se non Mr. Bureaucracy, Paradox. 

Lingue e culture

Vi sentite in pace con voi stessi e non perché abbiate trovato le risposte che stavate cercando, ma perché avete accettato l’idea di non poter avere tutto chiaro subito. Come quando vi approcciate a una nuova lingua anche se vorreste riuscire ad esprimervi e comprendere fin dall’inizio, ma dovete accettare l’idea di poter fare progressi lineari e graduali; così, state imparando a non esigere immediatamente da voi stessi tutte le risposte. Non vi viene facile, e a volte cedete alla frustrazione e alla rabbia.
Nonostante ciò state apprendendo ad amare la trama più che il finale, così come recita il ritornello della vostra canzone: La trama y el desenlace, Jorge Drexler. 

Scienze e tecnologia

L’autunno cede il passo all’inverno e voi quasi non ve ne accorgete: procedete per la vita circondati da una cappa di indifferenza. La contentezza ha lasciato il passo alla noia di un periodo senza problemi. Date il meglio di voi stessi quando vi si chiede di trovare una qualche soluzione, che sia di programmazione o interpersonale, e questo periodo di quiete non vi è familiare. La tranquillità vi risulta perturbante e non sapete né perché né come risolvere questo fastidio con cui attraversate questi ultimi giorni. La pausa natalizia e il cambio di contesto vi farà bene: riuscirete a scuotervi di dosso questa apatia silenziosa. Un conflitto che interesserà l’ambito delle relazioni (amore, amicizia?) vi metterà in discussione, ma sarete voi a definire l’esito del risveglio da questo lungo torpore.
Sperando di scuotervi un po’, la vostra canzone è: I Love It, Icona Pop. 

Arti e discipline umanistiche

Apprezzate la bellezza delle piccole cose e siete sensibili alla fragilità di ogni momento che si rivela ai vostri occhi con sempre maggiore forza. L’avvicinarsi della fine di questo primo semestre vi induce a riflessioni sul passare del tempo: non riuscite a svelare il mistero della sua consistenza, alcuni momenti vi sembrano poter durare all’infinito fluttuando in un’inalterabile pace; altri, invece, vi scivolano tra le dita senza che possiate assaporarli. Il procedere per questi giorni piovosi è come il continuo riprodursi di una rivelazione mancata. Il conflitto che sentite non si deve ad un qualche fattore esterno, dipende dall’impossibilità di cogliere il senso ultimo delle cose: non riuscite a dare un senso lineare a questa vita così molteplice. La canzone per voi è: Il tema, Francesco Guccini.

Politiche pubbliche e cambiamenti sociali

Lo spirito natalizio, che solitamente vi si addice, questo anno vi fa storcere il naso: come si può parlare di bontà e perdono reciproco quando le persone vicine e lontane soffrono, ognuno guarda al suo senza considerare le necessità altrui? Avreste voglia di fuggire lontano, di trovare un’oasi lontana dal buonismo cinico che vi circonda. E invece, sapete già che vi ritroverete a confrontarvi con parenti bigotti durante il cenone di natale e amici di infanzia indifferenti alle soglie del nuovo anno. Sapete però che questa negatività non vi appartiene e anche voi ne siete già stanchi. La fine del semestre e l’inizio del 2023 porterà una ventata d’aria fresca e un’attitudine più proattiva da parte vostra. La canzone che fa per voi è senz’altro uno dei classici di Natale: Happy Xmas (War is Over), John Lennon e Yoko Ono.

Studi internazionali e globalizzazione

Vi sentite svuotati da quest’ultima sessione e continuate a chiedervi quale sia il senso di ciò che state facendo. L’università vi lascia privi di ispirazione ma non per questo la vostra vita è priva di spunti: leggete, frequentate conferenze, intavolate discussioni soddisfacenti. Potete dire di aver finalmente trovato una vostra comunità che mettete e che vi mette in discussione. Ciò nonostante, non siete del tutto appagati da questo primo semestre. Cambiare aria non vi farà che bene, per alcuni di voi sarà la chiave per finalmente apprezzare ciò che state costruendo a Venezia, mentre per altri servirà a dare il distacco necessario per problematizzare analiticamente gli aspetti che non vi convincono. Ad ogni modo, il nuovo semestre (così come il 2023) porterà una nuova lucidità e voglia di fare. La canzone per voi è: My Shot, dal musical Hamilton. 

Conservazione e gestione dei beni culturali

Il conflitto non fa per voi e non perché non riuscite a gestirlo, al contrario sembrate uscirne sempre vincitori (o almeno questa è la vostra sensazione). Piuttosto, ciò che vi fa torcere il naso è la rottura dell’armonia, il mancato rispetto delle proporzioni, dell’ordine. Pensate che questo trambusto sia frivolo e innecessario. Forse, però, è il momento di abbandonare le vostre posizioni di superiorità e mettervi nelle scarpe degli altri: quello che a voi appare come insulso, potrebbe essere centrale per il vostro interlocutore. Qualora non foste disposti a lasciare intaccare il vostro umore da questioni di “poca importanza”, coglierete l’occasione delle vacanze di Natale per trovare un po’ di pace e tranquillità. Il brano perfetto per voi è: So What?, Miles Davis.

NGC 6888: The Crescent Nebula; Michael Miller & Jimmy Walker

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.