Il Rosengarten di Berna

Per godere di una delle viste migliori sul centro storico di Berna, il Rosengarten è il luogo ideale. Poco distante dal Nydeggbrücke, uno dei ponti sull’Aare più antichi della città, che porta al Bärengraben, la Fossa degli Orsi, il parco è comodamente raggiungibile con i mezzi pubblici o a piedi, oppure – per i veri, allenati bernesi – in bicicletta.
L’amore dei bernesi per l’aria aperta si riflette nella cura con cui viene mantenuto il parco e, sebbene rischi di diventare affollato nelle belle giornate di primavera ed estate (sia per i locali, sia per i turisti e le gite scolastiche), il Rosengarten mantiene un’atmosfera di tranquillità anche se a pochi minuti dal centro.

Otto Rast (1890-1930), "Il Rosengarten come cimitero"
Otto Rast (1890-1930), “Il Rosengarten come cimitero”

Originariamente, tra il 1765 e il 1877, il parco fungeva da cimitero per la parte bassa della città. Con l’apertura del cimitero di Schosshalde (Schosshaldenfriedhof) e di una passeggiata panoramica, venne richiesta una nuova destinazione per lo spazio verde. Nel 1913 si decise infine di trasformare il cimitero in un vero e proprio parco pubblico, con aiuole fiorite e uno stagno artificiale. Ad ornare lo stagno vennero posti, nel 1918, i due gruppi monumentali di Europa e Nettuno, opere dello scultore Karl Hänny.

Le rose sono una presenza fissa fin dal 1917. Si pensi che già nel 1925 il parco ospitava, oltre a delle aree da gioco per bambini, a un padiglione di musica e a un ristorante, ben 3700 esemplari di centotrenta varietà di rose. Il parco venne poi ulteriormente ampliato e vennero aggiunti nuovi esemplari, fino a che non si decise di riprogettarne interamente la struttura tra il 1956 e il 1962. Così, oltre ai duecentoventi tipi di rose, il Rosengarten ospita oggi duecento varietà di iris e aiuole palustri e ventotto rododendri. Nel 1975 Yoshiyuki Urata donò alla città anche cento alberi di ciliegio giapponese, che ora ricoprono il pendio che si affaccia sulla città. Dal 1962 il parco è anche dotato di una biblioteca e di un Lesengarten, un giardino per la lettura.
Costellato di panchine e sempre amorevolmente curato, il parco è ideale per leggere all’ombra, passeggiare tra i fiori, ammirare la splendida vista sul fiume Aare e sull’Altstadt bernese.

2 pensieri su “Il Rosengarten di Berna

  1. Fai una descrizione così bella della città, che senti di essere vivo e di vivere in esso. Le foto dei fiori sono belle. Niente come la Svizzera per apprezzarli. Che continui a goderti il viaggio. Una meravigliosa esperienza con la natura. Saluti.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.